Contact phone number:

Contact email:

Calabria. Cgil, Cisl e Uil sopra governo di ansieta: “Con Longo non e mutato nulla”. Avvenire sit con alla sostegno

November 25, 2021

Calabria. Cgil, Cisl e Uil sopra governo di ansieta: “Con Longo non e mutato nulla”. Avvenire sit con alla sostegno

Appuntamento alle 10 in fondo la dimora della parte per desiderare azioni tempestive e concrete verso ratificare “i disagi dei lavoratori e dei cittadini da parte di chi ha colpa e compiti istituzionali nel governo del metodo infermiere Regionale”. Riflettori puntati sulla notizia amministrazione Longo che “non ha certamente segnato quel alternanza di avvizzito molto dato e desiderato da tutti, anzi”, denunciato Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl Calabria.

29 GIU – Scendono sopra foro i lavoratori della benessere calabrese pubblica e privata a causa di battersi un genuino turno di cammino alla disposizione commissariale, alla territorio e nella governance di tutte le strutture. Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl hanno proclamato lo stato di inquietudine degli operatori della benessere pubblica e privata ed indetto un sit con anteriore alla base regionale, futuro, 30 giugno alle ore 10, sostenute dalle rispettive Confederazioni regionali e dalle categorie dei pensionati, a causa di volere che si manifesti insieme azioni tempestive e concrete la desiderio di risolvere “i disagi dei lavoratori e dei cittadini calabresi da pezzo di chi ha saggezza e compiti istituzionali nel gestione del istituzione Sanitario Regionale”.

Riflettori puntati ancora sulla cambiamento conduzione del ufficiale di polizia Guido Longo giacche “non ha chiaramente tracciato quel turno di secco parecchio desiderato e benedetto da tutti, prima semmai si registra un aria borioso quasi certamente scrittura dall’esigenza di camuffare la propria inadeguatezza e disinformazione durante argomento sanitaria”, scrivono i sindacati attraverso appresso circolare nel particolare dei tanti problemi e oscurita della tempra calabrese.

“Che cos’e il Commissariamento della Sanita per Calabria? Una bufala a cui non possiamo ancora confidare. Non isolato non si prospettano i risultati parecchio annunciati e attesi, bensi tutti periodo perche passa, viene dimostrato nitidamente dai dati in quanto le azioni di decontaminazione e le iniziative urgenti da avviare per rimborsare un microscopico di considerazione al impianto clinico calabrese non sono neppure in lontananza prese per cautela dai supermanager e da chi e ceto designato a causa di ripulire, delineare efficienti e disporre verso consuetudine, Aziende e Strutture sanitarie perche ciascuno tempo di oltre a precipitano nel degradazione. Potremmo stendere un costante indice, partendo dal caduta del soffitto del disposto assistenza dell’ospedale Spoke di Locri giacche ci anta agli onori delle cronache nazionali e fornisce l’immagine concreta di bene tanto l’abbandono, attraverso passare indi i vari problemi ignorati e aggravati da una abulia insopportabile. Che si raggiungono i LEA? Dov’e il lentamente efficace? Che si riassestano i bilanci? Fatto viene poi la loro bocciatura? E le Assunzioni giacche sono il cuore capitale durante far ripartire il istituzione, sono state programmate? Mentre si daranno le autorizzazioni per eleggere i concorsi? I piani di necessario unitamente come coerenza si stanno formulando? E, ancora, che facciamo unitamente incluso il di proprieta in scadenza, enunciazione insieme contratti di ogni sorta interno oppure esternalizzato, reclutato non abbandonato durante epoca di pandemia, eppure in passato precedentemente attraverso le gravi carenze numeriche verso tutti note? Quali servizi si potranno adesso del tutto erogare escludendo di loro? E giacche diciamo degli Atti Aziendali giacche non rispondono condensato e di buon grado alle esigenze territoriali di pazienti e cittadini non isolato bisognosi di assistenza eppure addirittura di prevenzione?”.

Tutte domande che, afferrano Baldari, Giordano e Bartoletti, sono rimaste “inevase” e “a cui la organizzazione commissariale si sottrae. Difatti, la originalita gestione Longo non ha indubbiamente segnalato quel avvicendamento di andatura numeroso sospirato e fausto da tutti, anzi semmai si growlr registra un aria altero quasi certamente scrittura dall’esigenza di tacere la propria incapacita e inesperienza per argomento sanitaria”.

Per i sindacati i problemi sono tanti, eppure ci sono “dei punti nodali cosicche, allorche vi fosse la conoscenza, un compatto diligenza e la decisione di scioglierli, sarebbe comprensivo assalire insieme convenienza e risolvere”.

Oltre a cio, dichiarano Baldari, Giordano e Bartoletti nella popolare, “la basso acme pandemica ha disvelato mediante ampia trasparenza quanto siano stati e siano fondamentali l’impegno e l’abnegazione dei lavoratori del compagine clinico affinche, seppur sopra condizioni di pigro stento, di nuovo escludendo adeguate protezioni, sebbene la basso assenza di personale, hanno svolto unitamente forza e senza risparmiarsi la peggioramento sanitaria. Tanto affinche lo proprio direzione, di accordo mediante la lettura delle Regioni, ha insediato risorse vincolate al intelligente di ricreare i sacrifici ed il rischio corso, simile maniera attraverso tutti i lavoratori anche verso quelli della Calabria affinche, tuttavia, tuttavia l’accordo sindacale firmato finalmente da approssimativamente un anno, e per diversita dei lavoratori delle altre regioni, non hanno guadagnato assenza durante mente del approssimazione della pedanteria locale e della errata attribuzione delle somme nel disposizione di assegnamento delle risorse alle Aziende. Non si possono impiegare i soldi stanziati dal direzione unitamente un completamento ben rigoroso, ricompensare i lavoratori per mezzo di una compensazione, durante contegno prossimo, oppure pagare le spese straordinarie del intimo impegnato verso fronteggiare la pandemia. C’e una bella discrepanza frammezzo a cio cosicche contrattualmente e collocato e un dichiarazione premiale di 16 milioni inghiottiti dai bilanci aziendali oh se attraverso registrare i conti un bel risparmio!”.

“Altrettanta pigrizia e incompetenza” si e manifestata, successivo i sindacati, “allorquando abbiamo chiesto vantaggio al membro di commissione alla benessere, al dirigente complesso del area salute, e alla funzionaria dell’Agenas partecipante ad singolo dei rari incontri ottenuti, circa la decisione della assemblea locale di stanziamento delle somme per pretesto del rifacimento del CCNL tempra privata AIOP ARIS allo stesso modo al 50% del costo del rinnovo, ai sensi dell’intesa sottoscritta in lettura delle Regioni per mezzo di il base istituzionale ancora del direzione cosicche ha fatto da garante. Insieme abbondante meraviglia abbiamo appurato che disconoscevano i termini dell’accordo e perche unitamente molta prevaricazione escludevano qualsiasi condivisione finanziaria della area al rinnovamento, creando e durante attuale fatto un danno ai lavoratori”.

0 Comment on this Article

Add a comment